Giornata Memoria: Lusetti (Legacoop), evento non meramente simbolico; doveroso monito a sconfiggere antisemitismo e odio razziale

Roma, 27 gennaio 2021 – In occasione della Giornata della Memoria, il Presidente di Legacoop, Mauro Lusetti, ha rilasciato la seguente dichiarazione:

“La Giornata della Memoria è un appuntamento il cui valore travalica il senso meramente simbolico della celebrazione. Ai nostri giorni la memoria storica appare spesso come un esercizio inutile, un di più lasciato alla sfera individuale. È allora giusto, anzi doveroso, contro ogni rischio di rimozione dalla coscienza collettiva, continuare a proporre il ricordo di un orrore, di un crimine contro l’umanità così terrificante da non sembrare possibile. L’Olocausto, invece, c’è stato. E i milioni di vittime, di persone sterminate in nome di ideologie aberranti, estranee ad ogni principio di civiltà e di rispetto dell’umanità, che hanno fatto della persecuzione e dell’odio razziale la loro bandiera, ancora pesano come un macigno sulla nostra storia. La tragedia dei campi di sterminio è un monito per l’Europa, e per il mondo intero, a sconfiggere ogni rigurgito di antisemitismo e qualsiasi manifestazione di odio razziale, per impedire che orrori come quello che oggi si ricorda non si verifichino mai più.

In questa giornata, vogliamo ribadire i princìpi di libertà, democrazia e rispetto per l’uomo che da sempre hanno ispirato l’esperienza cooperativa e che continuano ad essere i punti di riferimento del suo agire economico e sociale”.