“DAL MATTONE ALLA COMUNITA’ ”: CITTADINANZA ATTIVA PER LA RICOSTRUZIONE DELLE CASE E DELLE PERSONE

A Perugia incontro sulla ricostruzione post-terremoto in Umbria

“DAL MATTONE ALLA COMUNITA’ ”: CITTADINANZA ATTIVA PER LA RICOSTRUZIONE DELLE CASE E DELLE PERSONE
E’ prevista per il prossimo 26 Maggio a partire dalle ore 09.30 presso la sala Grande di Legacoop Umbria a Perugia l’iniziativa Dal Mattone alla Comunità”, realizzata dal Consorzio Itaca in collaborazione con Coopfond e la Regione Umbria ed il patrocinio di Legacoop Umbria.

Dal comparto sociale a quello turistico, passando per le infrastrutture, il commercio e le produzioni locali, “Dal Mattone alla Comunità” nasce per stimolare azioni mirate alla ricostruzione e offrire la possibilità alle imprese, alle associazioni di categoria ed alle persone di avere un confronto attivo tramite una partecipazione trasparente ed efficiente.

“Le imprese, gli artigiani, i professionisti e le realtà interessate a confrontarsi con le istituzioni pubbliche sulle fasi e i processi della ricostruzione, condividendo i bisogni reali del territorio sono invitate a partecipare a questa nostra iniziativa che mira alla creazione di un percorso di crescita e di riappropriazione del proprio territorio e a sentirsi parte attiva nel processo di ricostruzione, non solo architettonica ma anche sociale e di comunità” : queste le parole di Matteo Ragnacci, presidente del Consorzio Itaca che sta organizzando il workshop.

Il progetto non si limita alla ricostruzione strutturale, poiché essa- per quanto necessaria ed urgente-  rischia di non cogliere la complessità del problema. In  questo contesto è necessario parlare di rigenerazione architettonica, sociale ed economica cercando di incidere maggiormente sul ruolo attivo delle comunità sia in fase di ricostruzione che in fase di programmazione e disegno del futuro soprattutto verso le nuove generazioni.

Il WORKSHOP “DAL MATTONE ALLA COMUNITA’ “ mira al coinvolgimento attivo di cittadini, imprese scuole, associazioni ed enti pubblici- attraverso un percorso partecipativo capace di generare idee progettuali volte non solo alla ricostruzione e all’educazione alla ricostruzione -sostenibile e adeguata ad un territorio a forte rischio sismico- ma anche ad una rigenerazione del tessuto delle comunità. Durante la giornata, oltre ad alcuni interventi di specialisti del settore e all’illustrazione di alcune best practices post-sisma, sarà dato ampio spazio al confronto, allo scambio di idee e alla ricerca di soluzioni condivise per partecipare, attivamente, alla ricostruzione post sisma, non solo delle case ma anche di chi vive i territori. Il progetto proseguirà poi nelle scuole con il contest THE FUTURE GAMES OF UMBRIA  rivolto ai ragazzi degli istituti superiori della Regione Umbria delle classi 4° e 5°. PER costruire e immaginare l’Umbria del futuro.

Nessuna parola chiave assegnata


Condividi sui Social Network