La cooperativa Ceramiche NOI citata dalla Presidente von der Leyen

“Grande orgoglio essere presi come esempio europeo di resilienza”

“Oggi è accaduto qualcosa di surreale, il grido di allarme che lanciamo da mesi finalmente ha raggiunto il suo apice, è stato davvero commovente e inaspettato essere stati presi come esempio niente di meno che dalla Presidente della Commissione Europea Ursula Von Der Leyen, che nel suo discorso al Parlamento Europeo su Lo Stato e l’Unione ci ha portati come esempio di chi ha adottato misure per contrastare la crisi energetica”.

Queste le parole della cooperativa Ceramiche NOI dopo il discorso al Parlamento europeo della Presidente.

https://www.facebook.com/LegacoopUmbria/videos/1049668119038456

“L’appello che facciamo alla politica tutta è quello di prendere detto allarme e trasformarlo in qualcosa di concreto e immediato sotto forma di misure dirette alle imprese italiane e non per poter contrastare il caro energia in ogni ambito. Noi siamo fortunati perché grazie a Legacoop e Coopfpond abbiamo accesso al credito, ma continuiamo ad indebitarci e così andremo avanti per qualche mese”

Poi il Ringraziamento a tutta la la stampa ed gli emittenti televisive che da mesi danno spazio e amplificano il grido d’allarme.

“Visto il focus su di Noi che è stato fatto oggi, rispondiamo alla Presidente con un enorme “Grazie” e con un invito a poter visitare la nostra realtà od essere ricevuti per poter portare la nostra testimonianza di persona ed in concreto sulle enormi difficoltà che da mesi stiamo subendo per una Guerra che nessuno ha cercato e che soprattutto nessuno voleva”.

Anche il Presidente di Legacoop Umbria Dino Ricci ha espresso “tutto l’orgoglio della cooperazione umbra per la citazione della Presidente della Commissione Europea nell’ambito del discorso sull’Unione, fatta sull’esperienza della nostra associata Ceramiche noi. Sono stata attribuite capacità di reazione e resilienza che un’impresa cooperativa sta dimostrando di fronte al drammatico impatto dei costi energetici sulla produzione. Come tutte le imprese, ci attendiamo un’iniziativa comune delle istituzione europee, dei governi, per sostenere le produzioni delle nostre imprese e ridurre rapidamente l’impatto dei costi energetici. È comunque motivo di grande orgoglio che una nostra WBO (workers buyout) sia citata a modello dalla Presidente Ursula von der Leyen”.